logo

TAVECCHIO: "IL REGOLAMENTO PARLA CHIARO RIGUARDO I CORI RAZZISTI, MANCATA SOSPENSIONE E' STATO UN PROBLEMA DI MAZZOLENI. ANCELOTTI? LO VOLEVO PER IL POST CONTE"

 

Carlo Tavecchio, ex presidente della Figc, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:

"Per quanto riguarda l'omofobia ed il razzismo l'ordinamento sportivo già ha delle norme valide. L'arbitro ha attribuzioni fisiche in campo, nel contesto abbiamo dei soggetti come gli ispettori della Procura Federale che verificano che la gara si svolga in modo regolare. La sospensione temporanea spetta all'arbitro che assume queste informazioni dagli ispettori della Procura Federale sul campo. Se a Mazzoleni fu segnalato dagli ispettori della Procura di sospendere e l'arbitro non l'ha fatto qualcosa non va. E' un problema di Mazzoleni e non del regolamento che prevede due appelli prima della sospensione definitiva. Ancelotti? Ho pensato a lui per il dopo Conte, ho cercato il contatto tramite una persona influente: Arrigo Sacchi. Carlo mi fece sapere che voleva continuare una squadra di club"

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.