logo

TORRE ANNUNZIATA, MARTINA NASTRI NEO ASSESSORE ALLA GENTILEZZA:"SI PARTE DAI RAGAZZI PER ARRIVARE AGLI ADULTI"

 

In molte zone d'Italia sta nascendo un nuovo tipo di assessorato, quello alla gentilezza. In una penisola che sta perdendo sempre più l'abitudine di comportarsi con cortesia, senza aspettarsi nulla in cambio, sono molti ad aderire con piacere a questa iniziativa. Dopo Cercola e Portici, in Campania l'ultimo comune ad aggiungersi è Torre Annunziata. Gli assessori alla gentilezza saranno promotori del rispetto in tutte le sue forme, con l'obiettivo di rendere la società più aperta, inclusiva e rispettosa. A Radio Kiss Kiss Italia, abbiamo approfondito l'argomento insieme all'avvocato Martina Nastri, assessore alle politiche sociali e da qualche giorno anche alla gentilezza.

Ida: Buongiorno assessore.

Martina Nastri: Buongiorno a voi. Grazie per l'invito.

I: Grazie a lei che con molta gentilezza viene a raccontarci questa sua nuova delega. Come è nato tutto quanto?

M: Ricordiamoci di essere in un territorio particolarmente difficile dal punto di vista sociale. Nasce da una richiesta degli Istituti presenti, rivolta direttamente al Sindaco, di istituire l'assessorato alla gentilezza sulla scorta degli altri Comuni Italiani che all'epoca della richiesta erano all'incirca 34. Attualmente sono addirittura 76, almeno secondo la stima di ieri. Il sindaco ha accolto positivamente la richiesta e mi ha concesso questa delega della quale sono stata enormemente contenta. Credo molto nella buona educazione e credo soprattutto che saranno i ragazzi, gli studenti, ad essere il giusto tramite per diffondere quei principi di rispetto che tante volte sembrerebbero essere stati soffocati da aspetti negativi.

I: Assessore, la cosa è interessante. Leggevamo di altre iniziative del genere in altri punti d'Italia quindi ci aveva già colpito, un po'perché siamo in un momento in cui non si riesce più ad applicare quel messaggio clandestino che è "praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso". È come se una follia collettiva si fosse impossessata di noi, per cui il messaggio che arriva dai ragazzi è veramente rivoluzionario, nel senso che si parte da loro per trasmettere e ripristinare gentilezza e restituirla agli adulti.

M: Assolutamente è così. Infatti sarò io ad apprendere dai ragazzi, ho intenzione di convogliare tutti i dirigenti degli istituti presenti sul nostro territorio per cercare di intersecarmi in maniera coerente con le loro iniziative programmate già ad inizio anno scolastico. Puntare ad un rafforzativo in tal senso delle attività di sensibilizzazione che potremmo portare all'interno di ogni classe. Mi veniva anche l'idea di presentarmi, dietro accordo con le insegnanti, all'interno delle classi per avere questo contatto diretto, un po' a sorpresa, e capire cosa pensassero realmente della gentilezza. Diffondere veramente un'idea curiosa perché sono anche convinta che si facciano prendere in maniera positiva. Quindi basterà il primo che riesca a dialogare sull'argomento che poi si renderà trascinatore rispetto a tutti gli altri. Ovviamente questo messaggio è fondamentale. Mentre nei ragazzi viene generato con la semplice ingenuità che gli appartiene è lo stesso che poi verrà portato all' interno delle famiglie e delle realtà che quotidianamente vivono, quindi si diffonde a tappeto.

I: Questa è la cosa che noi ci auguriamo. Sento entusiasmo nella sua voce quindi la cosa mi fa molto piacere. Lei ha citato la nomina che arriva in territorio particolare. L'altro giorno Torre Annunziata ha conferito la cittadinanza onoraria a Giancarlo Siani, il giornalista de Il Mattino. Non stiamo qui a ricordare che legame c'è con Torre Annunziata e quindi della cittadinanza. Questo è un atto molto bello, una forma di rivincita del territorio, no?

M: Assolutamente sì, è una totale riaffermazione della lotta verso la più ampia forma di legittimità e dignità dell'uomo e quindi di legalità. Voglio dire che effettivamente il territorio risponde positivamente da anni ormai. Per fortuna abbiamo un esempio validissimo della presenza delle forze dell'ordine, dell'associazionismo che crea quella rete indispensabile per non abbandonare il cittadino che ha necessità di un sostegno, anche semplicemente di una mano tesa, di un abbraccio. Dare un sostegno in più, di natura psicologica credo sia importante. Spesso un deficit morale, il sentirsi soli, il silenzio attorno può soltanto incentivare la paura ed è la paura l'elemento oscuro che dobbiamo allontanare, per riaffermare la totale legalità nella luce più piena.

I: Assessore lei ha un bel compito da portare avanti, le facciamo tanti complimenti. Evviva la gentilezza che in questo periodo è rivoluzionaria. Grazie di essere stata con noi e a questo punto in bocca al lupo e tanti auguri anche di buon Natale.

M: Grazie mille e diffondiamo queste idee che sono bellissime.

I: Grazie alla neoassessora alla gentilezza del Comune di Torre Annunziata.

 

RIASCOLTA L'INTERVISTA

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.