logo

CACCIA AL TESORO, LA NUOVA COMMEDIA DEI FRATELLI VANZINA

 

Non è Natale senza la commedia dei fratelli Vanzina. Anche quest'anno arriva il film che farà divertire durante le feste. Mercoledì tutto il xcast sarà ospite da Radio Kiss Kiss Italia.

A partire dalle 16.45 saranno con noi Vincenzo Salemme, Serena Rossi, Carlo Buccirosso, Christiane Filangieri e i fratelli Vanzina. 

Domenico Greco (Vincenzo Salemme) è un attore teatrale di "insuccesso". Naviga nei debiti e vive a sbafo in casa della cognata Rosetta, vedova di suo fratello. Rosetta (Serena Rossi) ha un figlio di nove anni, malato di cuore. L'unico modo per salvarlo da una morte sicura sarebbe operarlo in America. Ma l'operazione costa 160 mila euro. E né Rosetta, né lo zio Domenico li hanno.
Disperati, i due vanno a pregare sotto la statua di San Gennaro. Chiedono un miracolo. Trovare i soldi dell'operazione. E San Gennaro risponde ... dando loro via libera per "prendersi" uno dei gioielli della sua Mitra custodita insieme al famoso Tesoro nella cripta della chiesa.
In realtà, a dare voce a San Gennaro è il posteggiatore del parcheggio fuori la chiesa che dà via libera agli automobilisti. Le sue parole rimbombano nella navata attraverso una finestra aperta della cupola. E
Domenico e Rosetta, sentendole arrivare dall'alto, le scambiano per quelle del Santo Gennaro.
Insieme a loro, in chiesa, c'è anche Ferdinando (Carlo Buccirosso), venuto a chiedere una grazia. Ha ascoltato tutto e obbliga Domenico e Rosetta a prenderlo come loro socio nell'operazione Tesoro di San Gennaro. Già, perché per impossessarsi del gioiello toccherà rubare, un vero e proprio colpo. Ma con la benedizione del Santo.
La sera in cui i nostri si introducono nella cripta per rubare la Mitra, il tesoro non c'è più..! I nostri si disperano. E si disperano anche due altri ladri romani, Cesare (Max Tortora) e Claudia (Christiane Filangieri), che avevano tentato il colpo la stessa sera bucando una
parete. Pensano che altri ladri li abbiano preceduti. Ma non è così. Il Tesoro è stato spostato a Torino per una mostra espositiva ...
Da qui parte la "Caccia al Tesoro" di San Gennaro. La banda ora è formata da quattro persone, alle quali si aggiunge il figlio di Ferdinando (Gennaro Guazzo), un simpatico ragazzino di undici anni.
Da Napoli, a Torino, fino a Cannes in Costa Azzurra, la caccia si snoda con colpi di scena, azione, peripezie come in un vero film sui "colpi". Ma qui la cifra è comica. E anche umana. Come nella tradizione della commedia all'italiana. Entrano in scena poliziotti,
rapinatori professionisti, camorristi e mercanti d'arte, in una girandola di situazioni esilaranti.

NOTE di Enrico Vanzina

"Caccia al tesoro" è una commedia che vuole rendere omaggio alla grande tradizione della comicità napoletana, quella che ha sempre fatto da sponda al cinema popolare italiano. Per mio fratello Carlo e per me si tratta anche un po' di una comicità di "famiglia", visto che nostro padre Steno ha contribuito a renderla celeberrima con i suoi indimenticabili film insieme a Totò, Peppino De Filippo, fino ad arrivare alla maschera napoletana di Bud
Spencer in "Piedone lo sbirro".
Per celebrare questa gloriosa tradizione, abbiamo preso spunto (non è un remake) dal mitico film di Dino Risi "Operazione San Gennaro". Anche nel nostro film si racconta un "colpo", ma con modalità e motivazioni totalmente diverse da quelle di Risi. La nostra non
è una banda di professionisti, ma piuttosto una sprovveduta banda di "poveri uomini" del 2017. In "Caccia al tesoro" abbiamo rimesso insieme la coppia più affiatata della commedia napoletana: Vincenzo Salemme e Carlo Buccirosso, due grandi attori di cinema e teatro. Il loro irresistibile talento comico, al quale si aggiunge la loro profonda umanità, riescono a
tramutare questo storia napoletana in una vera e propria commedia italiana, godibile per tutto il pubblico nazionale. Accanto ai due recitano il sempre più convincente Max Tortora, insieme a Christiane Filangieri e alla strepitosa Serena Rossi, oramai una certezza e non
più solo una promessa del cinema italiano. Con loro, anche il piccolo Gennaro Guazzo, giovanissimo e comicissimo.
Il film è una action-comedy, che scorre con ritmo serrato e appassionante tra Napoli, Torino e Cannes. Un viaggio della speranza, alla "caccia" di un tesoro che potrebbe
cambiare la vita ai nostri protagonisti. Ma sulla loro strada ci sono poliziotti, camorristi, mercanti d'arte, ladri professionisti. E il tutto si complica, fino al sorprendente finale. Un finale che mette insieme comicità e sentimento. Insomma, una favola realistica che nelle nostre intenzioni dovrebbe divertire il pubblico e
stupirlo fino all'ultimo fotogramma.

Enrico Vanzina

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.