logo

DE MAGISTRIS: PRESTO FIRMEREMO LA NUOVA CONVENZIONE CON IL NAPOLI PER LO STADIO. VOGLIO GLI INTERNAZIONALI DI NAPOLI DI TENNIS

demagistris

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris è venuto nei nostri studi di Radio Kiss Kiss Napoli ed ha rilasciato alcune dichiarazioni:

"La Coppa Davis è stata una bellissima fotografia della nostra città, è stato un successo di sport e di turismo. Mi sono divertito molto, specialmente nel primo singolo della domenica con la vittoria di Fognini su Murray. La rotonda Diaz è destinata ad ospitare sempre eventi sportivi di questa portata, ho visto un'Italia motivata. La città di Napoli deve candidarsi ad ospitare un torneo di tennis internazionale, il presidente del Coni e della FIT hanno avuto una buona impressione.

Stadio? Confermo che siamo sulla buona strada, venerdì abbiamo trasmesso al Napoli la documentazione necessaria affinchè possano versare le somme dovute. Fatto quest'atto, si arriverà alla proroga della convenzione. Il Napoli giocherà al San Paolo, e ci sarà l'impegno del rinnovo dell'intero stadio. Avremo anche il sostegno del Coni, siamo ad una svolta importante.

Il lavoro fatto dai tecnici del Comune e del Napoli è stato enorme e non facile. Sono molto soddisfatto, e lo sarò ancora di più dopo la firma di questo atto. Abbiamo trovato un punto di incontro, grazie alla disponibilità di De Laurentiis, che pagherà quanto dovuto nei confronti del Comune prima di discutere di ulteriori pendenze. Qualche volta non sempre le cose son facili da fare.

La nuova convenzione? I tempi saranno immediati. Nel momento in cui ci sarà il pagamento, potremo firmare la proroga della convenzione. Mi interessa molto lo studio da fare entro la fine dell'anno in cui ci si impegna a mettere i soldi per la realizzazione del nuovo stadio. L'esperienza del CONI ci aiuterà a fare opere significative in questo caso"

Progetto del nuovo San Paolo? La convenzione che firmeremo non sarà una semplice proroga, ci saranno novità significative: ci sarà l'impegno formale, nero su bianco, del piano di realizzazione del rinnovo dell'intera struttura. Al San Paolo ci sono anche altre strutture sportive, verrà riqualificato tutto.
Pista d'atletica? Nella convenzione c'è l'impegno a creare un progetto, mi affiderei ai tecnici che hanno fatto gli stadi più belli. Vorrei un progetto degno del Calcio Napoli e della città. Si aprirà un dibattito sulla questione, al momento la cosa più importante è aver trovato un accordo. Potremmo avvicinare tribune e distinti, oppure non sopprimere la pista d'atletica"

Juventus Stadium? E' più semplice quando si deve realizzare uno stadio ex-novo, rispetto ad una ristrutturazione. Il secondo punto da trovare, è una soluzione affinchè la società abbia le garanzie massime per avere nella propria disponibiltà l'impianto per poter fare investimenti importanti. Un'altra cosa che emerge, è che si investano somme importanti e non pubbliche. Gli enti pubblici non hanno i soldi e non possono finanziare la costruzione di uno stadio. Chi vuole costruire uno stadio deve spendere tanti soldi. Noi garantiremo di ridurre al minimo i passaggi burocratici

6 milioni del Calcio Napoli? Verranno investiti strategicamente, vorrei puntare allo sport. Con il CONI parliamo di tutti gli impianti sportivi della città, metteremo un bando pubblico per riqualificare tutti gli impianti e metterli a norma.

Il servizio del TG1? Non è che mi arrabbio se si mostrano le cose che non vanno nella nostra città, mi arrabbio perchè l'informazione nazionale si occupa di Napoli solo in caso di una fotografia negativa. Si doveva parlare della Coppa Davis, e invece si è attribuito alla città e ai napoletani una pozzanghera per strada ed il crollo della Riviera di Chiaia che è ancora sotto il sequestro della magistratura. E poi un servizio sui rifiuti dove si diceva che li avessimo mandati solo all'estero. Perchè una città che viene amministrata tra mille difficoltà come Napoli deve essere mostrata dal servizio pubblico in un modo così voluto e negativo? Abbiamo portato l'immagine di Napoli e dell'Italia in giro nel mondo, se il TG1 voleva fare un servizio sulla Riviera di Chiaia si poteva fare un'altra volta. Mi arrabbio, e a pensar male c'è il sospetto che si voglia fare della cattiva informazione. E' stata scritta una pagina squallida di pseudo-informazione"

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.