logo

IL BRASATO DI MAMMA VALERIA NARDO BIGON

Il brasato di Mamma Bigon

Spesa:
Kg 2 di cappello del prete
Una costa di sedano
2 carote
2 cipolle
½ litro vino rosso
Chiodi di garofano
Sale fino
Bacche di ginepro
Alloro
Salvia
Rosmarino
Gr 100 di passata di pomodoro
Una manciata di funghi secchi (facoltativi)

Per la polenta:
Fai una polenta facendo cadere in lt 1,5 di acqua bollente salata 375 gr di farina di polenta, mescola per circa 10 minuti evitando di far formare grumi, aromatizza a piacere con formaggio ed erbette aromatiche.

Adesso metti in pratica:
Lava e taglia a tocchetti le verdure.
Falle sudare in un tegame e aggiungi il pezzo di carne salato e leggermente pepato lasciandolo brasare su tutti i suoi lati.
Bagna col vino rosso (meglio se è un vino robusto).
Una volta evaporato aggiungi i chiodi di garofano, le bacche di ginepro, l'alloro, la salvia, il rosmarino, la passata di pomodoro e i funghi secchi precedentemente ammollati.
Dovrai aggiungere il brodo, che avrai preparato prima, durante la cottura, considerando che il piatto è semplice ma richiede un tempo prolungato (3 ore a fuoco basso) per cuocere.
Componi il piatto disponendo la polenta insaporita al centro e su di essa poggia il morbidissimo brasato.
Setaccia il sugo e cospargilo sul pezzo di carne.
Puoi servire anche con cipolline in agrodolce o purea di patate o patate arrosto.

Note e Varianti:
Si può anche evitare di frullare e setacciare le verdure, sono buone anche a pezzettini. Il cappello del prete è un muscolo della spalla che si adatta a carni arrosto, lesse e spezzatini.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.