logo

BUON COMPLEANNO DIETA MEDITERRANEA!

 

La dieta mediterranea festeggia i suoi primi 5 anni come patrimonio immateriale dell'Unesco.

E quale luogo migliore di Pollica per celebrare questo evento!
Proprio nella perla della costiera amalfitana visse e studiò lo scienziato americano Ancel Keys, padre della Dieta Mediterranea.

lo scorso weekend Pollica e le frazioni di Pioppi e Acciaroli sono state protagoniste di molti eventi  con musica, degustazioni gratuite, spettacoli, mercatini, show-cooking, incontri e dibattiti. L'evento è realizzato con il Progetto "Pescato della Dieta mediterranea", finanziato dal fondo FEP Campania, per valorizzare il pescato locale.

Sabato  Acciaroli ha ospitato la notte bianca con un percorso enogastronomico davvero gustoso. Ristoranti, pizzerie bar, tra i vicoli del porto, hanno preparato specialità tipiche a base di pescato e prodotti della dieta mediterranea con degustazioni gratuite.

La serata si è conclusa con una lunga jam session di artisti campani sul  palco al porto. Tra loro, Eugenio Bennato, Nello Daniele, Tony Esposito. Non è mancato un particolare omaggio a Pino Daniele.

Ieri, invece,  a Pollica, la festa è diventata istituzionale con una riflessione sulla pesca ed i prodotti ittici.

La Dieta mediterranea è stata protagonista anche ad Expo Milano che ha ospitato un gruppo di centenari cilentani, testimoni di questo importante e prezioso stile di vita.
Da qui, dunque, l'evento del fine settimana voluto a Pollica per far conoscere il suo grande patrimonio legato al territorio così come ci conferma il sindaco Stefano Pisani nell'intervista con Ida Di Martino

RIASCOLTA L'INTERVISTA

Ma cosa rappresenta questo riconoscimento? E quali sono i rischi che arrivano dalla contraffazione? Ce ne parla l'ambasciatore Francesco Caruso, consigliere del Presidente della Regione Campania ai Rapporti Internazionali e UNESCO.

RIASCOLTA L'INTERVISTA

La Dieta mediterranea rappresenta anche un viaggio tyra le origini antropologiche degli abitanti delle comunità rurali. Ma lo stile di vita di allora è ancora pensabile ai giorni nostri? A questo risponde il pro. Marino Niola docente di antropologia al Suor Orsola Benincasa nonchè Direttore del MedEatResearch

RIASCOLTA L'INTERVISTA

Proprio al Suor Orsola Benincasa è nata la nuova piramide alimentare che analizza i nuovi stili di vita come ci racconta Elisabetta Moro,docente di antropologia culturale del Mediterraneo

RIASCOLTA L'INTERVISTA

Cosa fare per tutelare La Dieta mediterranea? Pasquale Giuditta, dirigente del Ministero politiche agricole, alimentari e forestali ci parla di un libro bianco

RIASCOLTA L'INTERVISTA

Il cibo è anche un modo per mettere in contatto i popoli, è uno strumento di scambio culturale come ci conferma Pier Luigi Petrillo, Professore di Diritto pubblico comparato, Università di Roma Unitelma Sapienza; Capo Ufficio legislativo Regione Campania e Consigliere per l’UNESCO del MIPAAF

RIASCOLTA L'INTERVISTA

"Il cibo di cui parliamo con la dieta mediterranea rientra in un discorso sullo stile di vita, ma solo quando sfamerà tutto il mondo allora potremo parlare di pace tra i popoli" così il sindaco di Agropoli Franco Alfieri a proposito della Dieta mediterranea come strumento di dialogo tra i Paesi.

RIASCOLTA L'INTERVISTA

Nella piramide della Dieta Mediterranea non può mancare il pesce. Qual è lo stato di salute del mare campano? Facciamo il punto insieme al dott. Alfredo Carotenuto, dirigente settore pesca della Regione Campania.

RIASCOLTA L'INTERVISTA

Per il prof. Lucio D'Alessandro, Rettore dell'Istituto Suor Orsola Benincasa, la famiglia ha un compito importante per l'educazione alimentare.

RIASCOLTA L'INTERVISTA

L'iniziativa è promossa dal Comune di Pollica con il Ministero per le Politiche Agricole e Forestali, la Regione Campania, il Centro Studi della Dieta mediterranea Angelo Vassallo, Legambiente, l'Ecomuseo della Dieta Mediterranea, il MedEat Research dell'UniSOB di Napoli e la collaborazione delle OP Alma Seges e TerraOrti.

 

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.