logo

LA MAMMA DELL'ANNO

È il primo giorno di scuola alle elementari della St Ambrose Church in una piccola cittadina inglese e mentre i bambini fanno il loro ingresso chiassoso nelle aule, le madri fuori dal cancello si radunano per definire gli obiettivi dell'anno - primo fra tutti la raccolta fondi per costruire la nuova biblioteca - e commentare le varie attività. Conosciamo così donne molto diverse tra loro, ma con un fine comune: garantire il massimo delle opportunità ai propri figli.
Anche a costo di esagerare...
È il rischio che corrono Heather, casalinga maldestra, la cui unica ambizione è fare la segretaria del comitato scolastico trovandosi così coinvolta in missioni impossibili, e la ricchissima e biondissima Bubba, affermata manager in "pausa professionale", convinta di poter fare la differenza all'interno della comunità.
Su tutt'altra lunghezza d'onda sono Georgie, ex avvocato ora moglie e madre tanto indaffarata quanto realizzata, e Rachel, illustratrice di libri per bambini che, fresca di divorzio, sta iniziando a fare i conti con la sua nuova condizione di madre single, entrambe ben consapevoli degli eccessi in cui cadono le altre mamme della scuola.
Su tutte regna incontrastata, come un¿ape regina, l¿odiosa e manipolatrice Bea, che le comanda a bacchetta e si prende tutti i meriti facendole lavorare come matte, ben consapevole di averle in pugno. Ma l¿arrivo di un nuovo e affascinante preside incrina il suo potere scombinando tutti i piani.
Rivalità, gelosie tra donne, ma anche solidarietà, amicizia e complicità sono raccontate dall'autrice con grande senso dell'umorismo e uno sguardo attento sui tic e i comportamenti delle mamme di oggi.
La mamma dell¿anno è una commedia femminile brillante, attuale e divertente nella quale molte lettrici si ritroveranno.

Gill Hornby, giornalista e scrittrice, vive a Kintbury nel Berkshire con il marito, il noto scrittore Robert Harris, e quattro figli.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.